MIGUEL ANGEL ZOTTO
MIGUEL ANGEL ZOTTO
MIGUEL ANGEL ZOTTO
MIGUEL ANGEL ZOTTO

Condividi questa pagina

MIGUEL ANGEL ZOTTO

  • Nato a: Buenos Aires
  • Categoria: Ballerino

Biografia

Miguel Angel Zotto, riconosciuto come una vera e propria icona tra i tangueros, è attualmente nel mondo il massimo rappresentante del tango argentino, che dopo averlo appreso dai migliori maestri tangheri di Buenos Aires ha il merito di averlo diffuso, fatto conoscere e insegnato praticamente quasi in tutti i continenti.

Nato nel 1958 a Buenos Aires, cresce ascoltando tango con il nonno e con il padre che era ballerino e attore. Da sempre a Buenos Aires è molto apprezzato nell'ambiente tanghero, così come nel mondo è considerato un vero e proprio guru della danza argentina per eccellenza; per questo fin dal 1991, dopo solo pochi anni dalla sua entrata nel mondo del “professionismo”, gli è stato riconosciuto il "María Ruanova Award", il premio più importante per la danza argentina, assegnato annualmente dal “Consejo Argentino de la Danza” (è la prima volta che questo premio viene assegnato al tango). Nel 1999 vince il premio "Positano", uno dei più alti riconoscimenti per la danza assegnati in Italia e l’anno seguente, nel 2000, viene eletto tra i tre più grandi ballerini di tango del secolo, unico dei tre rimasto in attività, per la sua carriera e per la sua traiettoria artistica e nel 2002 nominato "Accademico" dalla "National Tango Academy" di Buenos Aires.

Nel 1985 inizia la sua scalata al successo come primo ballerino ed istruttore di tango nello show Jazmines di Ana María Stekelman, subito dopo viene invitato a far parte della prestigiosa Compañia Tango Argentino di Hector Orezzoli e Carlo Segovia, ballando nel famosissimo successo di Broadway Tango Argentino, produzione con la quale Zotto ha viaggiato per quattro anni tra Stati Uniti, Canada, America Latina, Europa e Giappone

Recita nei film Tango, Bayle nuestro, di Jorge Zanada; Flop, di Eduardo Mignona e Oratoria Carlos Gardel, di Horacio Salgán e Horacio Ferrer. Nel 1992 partecipa con Robert Duvall nel documentario Tango! del National Geographic. Ha fatto anche parte diverse volte della giuria per il Campionato Mondiale di Tango a Buenos Aires.

Ballerino, coreografo - riconosciuto dalla critica internazionale come uno dei fautori della diffusione del tango nel mondo come danza autentica – nel 2011 si è esibito al Teatro Ariston di Sanremo per la 61^ edizione del Festival della Canzone Italiana, con Belen Rodriguez e la sua prima ballerina Daiana Guspero,

Per la sua compagnia di ballo TANGO x 2, fondata nel 1988 e ad oggi riconosciuta a livello mondiale e ormai marchio di garanzia e professionalità, ha creato e coreografato, sempre accompagnato dalle migliori formazioni musicali, numerosi spettacoli di tango tra cui in particolare Su Historia nel 2006 che celebrava i 18 anni di attività. Inoltre lo stesso anno TANGO X2 ha ricevuto in Inghilterra la nomination come miglior compagnia di ballo straniera.

Impossibile, parlando di Miguel Zotto, non ricordare i capolavori come Perfumes de tango (1993), Una noche de tango (1996),Tangos de la cruz del sur (2003), Tangos, Una Legenda (2004), il già citato Su Historia (2006), Miguel Angel Zotto's Buenos Aires Tango (2007), e per il ventennale della sua compagnia di danza TANGO X2 inscena Miguel Angel Zotto - Tango x 2 (2008).

Capolavori di spettacoli che hanno fatto il giro del globo, come del resto lo ha fatto più volte Miguel Zotto, calcando ormai incalcolabili palcoscenici e ribalte internazionali ma anche portando ovunque il suo inimitabile e personalissimo stile di tango salon, partecipando a numerosi festival e rassegne di tango come ospite insieme alla sua attuale ballerina Daiana Guspero o collaborando con organizzatori e associazioni di tango per stage e seminari. Attualmente svolge un’intensa attività didattica a livello internazionale quale maestro di Tango.

STAMPA SCHEDA